STABIAE

Castellammare di Stabia trae origine dall'antica città romana di Stabiae, che fu sepolta dalle ceneri del Vesuvio nella celebre eruzione dell'anno 79 d.C.

Per la sua conformazione orografica la città di Castellammare è, per così dire, conformata su due livelli. Una collina a forma semicircolare che l'avvolge, da Pozzano, le Fratte, Quisisana, Monte Coppola, Scanzano, Varano, e una pianura, stretta all'inizio, sul lato sud, che man mano si amplia procedendo verso nord, formata prevalentemente da una serie di piattaforme alluvionali. 
E' da presumere che nell'antichitá la pianura fosse molto più esigua di oggi, per cui i primi abitanti delle nostre terre edificarono le proprie abitazioni proprio sulla collina.

Ma il destino era già in agguato e il 24 agosto del 79 d.C., la furia sterminatrice del Vesuvio seminò morte e distruzione nella nostre contrade. 
Scomparvero Pompei, Ercolano, Oplonti e la nostra Stabia, sepolte dal lapillo e dalle ceneri.

Questa Stabiae, ricordata da Plinio e Cicerone, Columella e Galeno fu celebre e illustre; rinomata per l'aria salubre, il latte , le acque medicamentose.

Show More
4 (1).jpg
6.jpg
4.jpg